Tra le parole un cantico di luce

Tra le parole un cantico di luce - Giuseppe Contrino | Ericsfund.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Giuseppe Contrino
DIMENSIONE
5,39 MB
NOME DEL FILE
Tra le parole un cantico di luce.pdf
ISBN
1642879275013

DESCRIZIONE

Questo libro racchiude, in sé, tutta l'essenza di un prezioso contrappunto. E un armonio le cui ance sono pagine che sprigionano tutta la segretezza degli accordi al lume vibrante della Verità. Le sue note sono eterne parole d'amore sussurrate per aprire il cuore, la sua melodia è un corale canto, una luminosa preghiera, per poter riconoscere, nel sole che sorge, il segno di Cristo, luce del mondo. Cristo è Parola vivente del Padre ("Et Verbum caro factum est" Gv 1,14), Vita che ci ricolma di pace e gioia, che "nel rivelarsi illumina" (cfr. Sal 118,130). Il Suo Sguardo radioso penetra nelle nostre notturne ferite, cupe e nascoste, profonde come impenetrabili abissi, e la Sua voce, da lì, invita ora la notte di tenebra a farsi pieno giorno, il lamento a mutare in danza, l'esistenza a divenire un meraviglioso Canto di lode - "Chi offre la lode in sacrificio, costui mi onora" (Sal 49,23) -. E questo un Cantico vigoroso, ai piedi della Croce: "vessillo della libertà immortale nata dal sangue del Cristo", e dal suono poderoso da far risuonare in battaglia per disperdere, sconvolgere e scacciare tutti i nemici dell'anima, gli astuti persecutori, i bellicosi accusatori, gli ostili oppositori, per sciogliere l'adunanza degli aggressori, i legami degli oppressori, i lacci ignominiosi dell'oscura morte e poter così inaugurare e celebrare la liberante Salvezza mediante la mirabile e gloriosa luce del Risorto - "Mia forza e mio canto è il Signore" (Sal 117,14) -.

C'è un insegnamento di inesauribile luce circa gli incontri tra la singola anima e Dio. Il pensiero che il Cantico dei Cantici sia una raccolta di poemi di carattere nuziale (1,5-2,7; 2,8-3,5; 3,6-5,1; 5,2-5,16; 6,4-8,4) non risulta affatto un sicuro approdo esegetico. L'assiuolo - Figure retoriche .

Il testo è molto noto tra gli appassionati di liturgia, e soprattutto di liturgia serafica, ossia legata all'ordine francescano: almeno a partire dal XVIII secolo e certamente fino ai tempi del generalato di Bernardino da Portogruaro, questa preghiera è comparsa puntualmente tra le pagine di ... tu luce non nata da fuoco, tu simile a stella nel cielo;…" (G. Pascoli, Il sogno della vergine, 39-41) "Per me si va nella città dolente, per me si va nell'eterno dolore.

LIBRI CORRELATI