Lucia Ausilio. Dalla terra al cielo

Lucia Ausilio. Dalla terra al cielo - P. Di Maggio | Ericsfund.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
P. Di Maggio
DIMENSIONE
6,6 MB
NOME DEL FILE
Lucia Ausilio. Dalla terra al cielo.pdf
ISBN
2907558975654

DESCRIZIONE

Enormi teste bucano il terreno e si ergono prepotenti verso l'alto. Visi primordiali cresciuti forse ad altre latitudini che invadono uno spazio-tempo non loro, cercando un posto nella contemporaneità e sollecitando nuove prese di coscienza. Sono teste di progenitori, o forse di figure venute da un futuro lontano che in qualche modo si ricollega, nella magia della circolarità temporale, all'infanzia dell'umanità, quando il semplice guardare verso l'alto ci distingueva dalle bestie, ci apriva le porte del sogno, dell'emozione interiore. Attraverso la scultura, anche la forma-oggetto del bacino diventa per Lucia Ausilio un centro dell'energia, punto di snodo e di connessione tra alto e basso, tra radicamento al suolo e posizione eretta. Il bacino si fa coppa per contenere energie vitali, perché in questo luogo preciso del corpo converga tutto ciò che arriva all'uomo e da lui possa ripartire: la forza fisica e quella spirituale.

Analisi di sensibilità del territorio alla realizzazione di infrastrutture di trasporto. Il primo passo.

Dalla terra al cielo / Massimo Latte ... Lettera a Cangrande della Scala «Sulla prima parte è da sapere che, benché possa chiamarsi in lingua comune esordio, non deve però a parlare propriamente chiamarsi se non prologo; ciò che pare che indichi il Filosofo nel [terzo] libro della Retorica, quando dice che "il proemio è il principio nel discorso retorico come il prologo in quello poetico e il preludio nella composizione ... «Addio, monti sorgenti dall'acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi è cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l'aspetto de' suoi più familiari; torrenti, de' quali distingue lo scroscio, come il suono delle voci domestiche; ville sparse e biancheggianti sul pendìo, come branchi di pecore pascenti; addio! Lucia Ausilio _ Dalla terra al cielo e Massimo... Orario dei musei di Capri lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio.

LIBRI CORRELATI