Quattro granelli tra le dita

Quattro granelli tra le dita - Gabriella Turchetto | Ericsfund.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Gabriella Turchetto
DIMENSIONE
11,71 MB
NOME DEL FILE
Quattro granelli tra le dita.pdf
ISBN
2063550842229

DESCRIZIONE

Come granelli di sabbia che scorrono e si mischiano in una clessidra, «Quattro granelli tra le dita» unisce i racconti di quattro donne completamente diverse tra loro e ci racconta delle piccole e grandi battaglie che, ciascuna a suo modo, ha affrontato in passato o combatte quotidianamente con coraggio e determinazione. Quattro generazioni di donne che scopriremo più vicine di quanto potessimo immaginare, tutte accomunate da grande forza e dal desiderio di una società più aperta, solidale e accudente.

Scopri le migliori offerte, subito a casa, in tutta sicurezza. La terza palpebra del cane, conosciuta anche come membrana nittitante, serve a proteggere il suo occhio in situazioni pericolose: presenza di corpi estranei, come granelli di sabbia, terra, aghi di pino e simili oppure in caso di aggressione o combattimento, in cui l'occhio del cane potrebbe venire ferito superficialmente o, peggio, in profondità e la lesione potrebbe degenerare in ulcera. Aggrapparsi a un racconto con le mani sporche di terra. Non conosceva altra ispirazione che i granelli tra le dita sporche, di chi ha appena smesso di falciare un campo o di accarezzarne l'erba.

Cerco anche di ridurre il bordo al minimo conservando la quantità d'impasto giusta per essere aggutticata, cioè manipolata tra le dita per ricavare un cordoncino bello da vedere e capace di evitare fuoriuscite di ripieno in cottura. È sabbia tra le dita tutto ciò che ormai è andato, micro sfere, coriandoli di vita tenuti in una mano sola. Come rena, si dileguano al primo respirar del vento e al minimo pulsar di vena si disperdono nell'aria terra.

LIBRI CORRELATI