Puntatori e strutture dati dinamiche. Allocazione della memoria e modularità in linguaggio C

Puntatori e strutture dati dinamiche. Allocazione della memoria e modularità in linguaggio C - Gianpiero Cabodi | Ericsfund.org Siamo lieti di presentare il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza, scritto da Mauro Bonazzi. Scaricate il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 o in qualsiasi altro formato possibile su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Gianpiero Cabodi
DIMENSIONE
8,80 MB
NOME DEL FILE
Puntatori e strutture dati dinamiche. Allocazione della memoria e modularità in linguaggio C.pdf
ISBN
9196465834020

DESCRIZIONE

La programmazione come strumento per il problem-solving si appoggia su due grandi pilastri: gli algoritmi, che definiscono le operazioni da svolgere per trasformare i dati in ingresso nei dati in uscita, e le strutture dati, dove sono memorizzati i dati in ingresso, quelli in uscita e quelli intermedi generati durante la computazione. Per la risoluzione di qualunque problema, tranne i più banali, conoscere le strutture dati e saperle implementare in un linguaggio di programmazione è di fondamentale importanza. Questo libro analizza la progettazione e la realizzazione di strutture dati efficienti e modulari in linguaggio C. Prima di affrontare le strutture dati, il testo approfondisce alcuni meccanismi propri di questo linguaggio, quali i puntatori e l'allocazione dinamica della memoria, fondamentali per una programmazione avanzata. Puntatori e allocazione dinamica sono introdotti in stretta relazione alla rappresentazione dei dati in memoria, all'architettura e al funzionamento di un sistema di elaborazione basato sul modello di Von Neumann.

Manuale di esercizi per la progettazione logica e SQL PDF Download. Battlefield 3.

Indice 1 Introduzione 1 Errori comuni con puntatori e variabili dinamiche. Tipici errori quando si usa l'allocazione dinamica sono: Dimenticare di allocare un dato nello heap e usare il puntatore come se lo stesse riferendo (produce un effetto impredicibile).; Dimenticare di "restituire" la memoria allocata quando non serve più (rischio di memory leak).; Dimenticare di riassegnare ad un valore valido puntatori ... 6 Strutture di dati e memoria dinamica 6.1 Allocazione dinamica della memoria.

LIBRI CORRELATI