Il ruolo del Giurì d'onore. La tutela della reputazione nell'era della comunicazione estesa

Il ruolo del Giurì d'onore. La tutela della reputazione nell'era della comunicazione estesa - M. Fumo | Ericsfund.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
M. Fumo
DIMENSIONE
8,39 MB
NOME DEL FILE
Il ruolo del Giurì d'onore. La tutela della reputazione nell'era della comunicazione estesa.pdf
ISBN
7615466806403

DESCRIZIONE

Nato per comporre in maniera incruenta le «questioni d'onore» tra militari e tra gentiluomini, il Giurì d'onore ha poi trovato cittadinanza nell'ordinamento statale: il suo ruolo e la sua funzione sono stati riconosciuti, non solo nel codice penale, ma anche nel «nuovo» codice di procedura penale (artt. 177-180 disp. att). L'istituto sembra aver perso molto del suo appeal a dispetto della funzione compositiva e deflattiva che esso potrebbe svolgere. Se in passato esso serviva per evitare il duello, oggi potrebbe tornare utile per evitare il processo. Gli atti del convegno organizzato dalla Fondazione Castelcapuano e dall'Accademia Nazionale di Scherma (il cui statuto prevede la istituzione di un Giurì d'onore permanente) forniscono, da un lato, un'analisi approfondita della natura e della funzione di un istituto inopportunamente trascurato dalla prassi, dall'altro, una lettura - utile non solo al giurista - dei vantaggi che questa forma di giustizia alternativa potrebbe offrire per gestire, in maniera rapida e professionale, i «conflitti reputazionali» che, nell'era della comunicazione elettronica forse più che nel recente passato, occupano i media e intasano i tribunali.

Agli effetti dell'articolo 597 del codice penale, la facoltà di deferire a un giurì d'onore il giudizio sulla verità del fatto s'intende esercitata quando i componenti il giurì hanno ... La risposta è affermativa. Offendere l'altrui reputazione configura sempre il reato di diffamazione perché l'aver commesso un fatto, anche se riprovevole, non comporta la perdita del diritto all'onore e alla reputazione.

... Il ruolo del Giurì d'onore quantit ... Il ruolo del Giurì d'Onore.

LIBRI CORRELATI