La Gerusalemme di Toscana. Un percorso spirituale tra le cappelle di San Vivaldo

La Gerusalemme di Toscana. Un percorso spirituale tra le cappelle di San Vivaldo - Maurizio Volpi | Ericsfund.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Maurizio Volpi
DIMENSIONE
6,71 MB
NOME DEL FILE
La Gerusalemme di Toscana. Un percorso spirituale tra le cappelle di San Vivaldo.pdf
ISBN
4459057824060

DESCRIZIONE

Le cappelle del santuario di San Vivaldo in Valdelsa (Firenze), costruite nel XVI secolo, costituiscono una "piccola Gerusalemme", pensata per offrire alla popolazione la possibilità di fare un pellegrinaggio senza dover affrontare un viaggio in Terra Santa, in quel periodo sotto il dominio dei turchi. Nel volume, che illustra con linguaggio semplice ma competente le caratteristiche del complesso, la descrizione delle architetture e dei tesori artistici è accompagnata da meditazioni e riflessioni sul Vecchio Nuovo Testamento, così da accompagnare il lettore in un vero e proprio percorso spirituale attraverso le cappelle, dando particolare rilievo ai manufatti in terracotta in esse custoditi.

In mezzo ad una vegetazione lussureggiante i sobri tempietti religiosi offrono ... Dopo aver visitato la chiesa di San Vivaldo, attigua al convento, è possibile concedersi una prima, breve sosta alla Cappella della Samaritana: è una loggia aperta entro cui trova spazio il rilievo raffigurante l'episodio, tratto dal Vangelo di Giovanni, dell'incontro tra Gesù e la Samaritana.Si tratta però d'una copia: la terracotta originale, della bottega di Giovanni della Robbia ... Il Sacro Monte detto anche la piccola Gerusalemme di San Vivaldo si trova all'interno del complesso francescano di San Vivaldo a Montaione, nei boschi dove il beato Vivaldo Stricchi visse la sua vita da eremita all'inizio del XIV secolo. Al posto del castagno nel cui tronco venne ritrovato il corpo di Vivaldo, nel 1320 fu costruita una chiesetta, che fu successivamente ingrandita e che ... Giovedì 25 luglio alle 18.00 nel Caffè letterario del Teatro Niccolini (via Ricasoli, 3) Maurizio Volpi presenta il suo saggio La Gerusalemme di Toscana.

Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo La chiesa di San Vivaldo A conclusione del nostro itinerario tra le cappelle del Sacro Monte soffermiamoci sulla chiesa principale, dedicata a san Vivaldo. (Immagine 10) Essa sorge dove un tempo si trovava l'albero di castagno nel quale, il 1 maggio del 1320 fu trovato morto Vivaldo Stricchi, che oggi corrisponde alla cappella dove si trova l'urna del Santo e le Sue reliquie. Nel comune di Montaione, a pochi chilometri da Firenze, c'è un'altra Gerusalemme, quella di San Vivaldo.San Vivaldo è un complesso francescano, immerso nella nostra meravigliosa campagna toscana, voluto e fatto costruire nel 1300, da Tommaso da Firenze, dell'ordine dei francescani, nel luogo esatto dove il Beato Vivaldo Stricchi da San Gimignano, si ritirò a vivere come eremita agli ... Il Sacro Monte di San Vivaldo, chiamato anche la "Gerusalemme di Toscana", ebbe origine all'inizio del 1300, quando vi si ritirò a vita eremitica il francescano Vivaldo Stricchi da San Gimignano, in seguito trovato morto nel tronco cavo di un castagno che gli serviva da dimora. Il borgo di Montaione prese nome da Allone di Lucca, e già in epoca medievale era citato come Mons Allonis.Sin dal 1200 Montaione era nota per l'arte della lavorazione del vetro, da qui diffusa in tutta la Valdelsa.Nel 1257 la cittadina fu coinvolta nelle guerre fra San Gimignano, Volterra e San Miniato, ma gravitò prevalentemente nell'orbita di Firenze. Il pellegrinare dell'uomo alla ricerca del senso della vita, un viaggio interiore, attraverso l'arte contemporanea, tra contemplazione, indagine della natura umana e del proprio destino.

LIBRI CORRELATI