Gianni Schicchi. Ritratto di un folletto fiorentino

Gianni Schicchi. Ritratto di un folletto fiorentino - Daniele Vogrig | Ericsfund.org Siamo lieti di presentare il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza, scritto da Mauro Bonazzi. Scaricate il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 o in qualsiasi altro formato possibile su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Daniele Vogrig
DIMENSIONE
10,53 MB
NOME DEL FILE
Gianni Schicchi. Ritratto di un folletto fiorentino.pdf
ISBN
7079377046488

DESCRIZIONE

Gianni Schicchi della famiglia de' Cavalcanti fu un cavaliere vissuto nel secolo XIII, collocato da Dante Alighieri nella bolgia dei falsari dell'inferno e indicato nel canto XXX da Griffolino d'Arezzo nell'atto di azzannare il concittadino Capocchio. Tra realtà e finzione, Dante ha riservato allo Schicchi pochi versi, dai quali è scaturita la leggenda secondo cui Gianni, tra le sue molte "operazioni" e su richiesta di Simone Donati, può aver assunto una volta le sembianze del morente Buoso Donati, redigendo un falso testamento.

Ricordi di un eremo. Gianni Schicchi tratta uno dei temi più diffusi dalla Commedia dell'Arte italiana: quello delle "maschere". Perchè?: Gianni Schicchi può essere paragonato ad Arlecchino, servo astuto e imbroglione; la coppia di innamorati hanno i parenti contrari al loro matrimonio; Lauretta è una specie di Colombina, figlia capricciosa con un vecchio padre Gianni Schicchi, fu de' Cavalcanti di Firenze e viene identificato come un folletto, cioè uno spirito maligno che erra nell'atmosfera.

Fa parte del Trittico.La prima assoluta ha avuto luogo il 14 dicembre 1918 al Metropolitan di New York.. Fra gli interpreti della prima il baritono Giuseppe De Luca nella parte di Gianni Schicchi, il tenore Giulio Crimi in ... Schicchi, Gianni.

LIBRI CORRELATI