Il sigillo della dea Pàndina

Il sigillo della dea Pàndina - Titti Preta | Ericsfund.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Titti Preta
DIMENSIONE
3,66 MB
NOME DEL FILE
Il sigillo della dea Pàndina.pdf
ISBN
3731219693878

DESCRIZIONE

5 luglio 1969: mentre Vibo Valentia è mobilitata per l'inaugurazione del Museo archeologico statale "Vito Capialbi", un barbaro omicidio si sta per consumare. Un giovane di origine ebrea, Davide, è venuto a conoscenza di un segreto sepolto nel passato e sta per svelarlo, ma ciò gli costerà la vita. Chi e perché l'ha ucciso? E cosa ha a che fare con la sua morte la serie monetale intitolata alla dea Pàndina? E quanto cercherà di scoprire il commissario Santapaola, imbattendosi nel classico clima di omertà e tenendo testa all'ostinato giudice Trimarchi. Ad aiutarlo, il suo ex professore di lettere antiche, noto studioso di esoterismo, la vivace giornalista Lorella e il caro amico di Davide, Massimo. Figure reali e immaginarie si incrociano in un'indagine che terrà il lettore con fiato sospeso, facendogli riscoprire gli anni di Vibo "giardino sul mare", tra luci e ombre. Nella vicenda, che si snoda nell'arco di una settimana, si inserisce pure la misteriosa e bellissima Elena, interessata al "sigillo di Pàndina". Tutto ciò, qualche mese prima che la famosa laminetta aurea di contenuto orfico venga alla luce, proponendo nuovi enigmi da decifrare.

Modera il giornalista Domenico Cortese.Dialoga con l'autrice Dario Godano, presidente Libertas.Le letture sono a cura di Denise Lorenzo e Carlo ... Il sigillo della dea. Tropea (VV).

Si sono informati via e-mail. È quindi possibile dicide se si desidera acquistare questo libro o non (servizio gratuito). 5 luglio 1969: mentre Vibo Valentia è mobilitata per l'inaugurazione del Museo archeologico statale "Vito Capialbi", un barbaro omicidio si sta per consumare.

LIBRI CORRELATI