Ceramica in uso a Firenze fra Settecento e Ottocento. 1: La maiolica

Ceramica in uso a Firenze fra Settecento e Ottocento. 1: La maiolica - Anna Moore Valeri | Ericsfund.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ericsfund.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Anna Moore Valeri
DIMENSIONE
3,4 MB
NOME DEL FILE
Ceramica in uso a Firenze fra Settecento e Ottocento. 1: La maiolica.pdf
ISBN
8311777276644

DESCRIZIONE

Il libro è frutto di un'attenta indagine incentrata sull'oggettistica d'uso, un aspetto poco conosciuto della produzione di maiolica presso le manifatture fiorentine, eppure molto sviluppato tra Sette e Ottocento, come rivelato dalla ricca appendice documentaria. Essa è il risultato di anni di ricerche condotte dall'autrice presso archivi pubblici e privati, che le hanno permesso di approfondire la committenza di questo genere di manufatti, sia da parte dei granduchi lorenesi, che delle principali famiglie nobili, oltreché dei conventi e delle farmacie. L'analisi critica delle informazioni raccolte, accompagnata da un cospicuo e ricercato apparato fotografico, le ha inoltre consentito di individuare nella Manifattura Levantini di Empoli, ma anche nelle fabbriche di Montelupo, Siena e Delft le principali fornitrici di questo tipo di oggettistica, a cui si aggiungono la Real Fabbrica di Stufe e Maioliche in Borgo Pinti, sorta per volontà del granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena e la Manifattura di Doccia, nota perlopiù per la produzione di porcellane.

1: La maiolica di Anna Moore Valeri ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L'opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà ... V.d, 1 Maiolica di Siena acquistata dall'Imperiale e Reale Corte per le cucine e per la confettureria tra il 1765 e il 1805 V.d, 2 Ceramiche acquistate dalla corte lorenese per la lavanda dei piedi tra il 1766 e il 1782 in uso a Firenze fra Settecento e Ottocento Volume I La maiolica.

Strategicamente situata sulle vie commerciali che da Arezzo conducono a Firenze, Impruneta è nota per la produzione di ceramica di alta qualità fin dall'epoca rinascimentale quando questo tipo di manifattura costituiva una delle principali attività artistiche dei maestri "fornaciai" imprunetini. Terra, acqua, aria, fuoco. Una volta amalgamati, questi quattro elementi danno origine a un materiale caldo, ancestrale, plasmato dalle mani energiche di artigiani e artisti.

LIBRI CORRELATI